Continuerà il rialzo del Dax?

Sul Dax la situazione è molto incerta. L’area tra gli 11.600 e gli 11.800 punti sarà importante per l’indice tedesco e per il suo proseguo, anche se il trend di fondo comunque rimane sempre rialzista.

Dax

Analizzerò l’indice sui tre time frame di riferimento:

  • Mensile
  • Settimanale
  • Giornaliero

Mensile

Su questo time frame puoi notare come il trend di fondo (partendo dal lontano 1991) sia nettamente rialzista e i supporti e resistenze più importanti li puoi trovare ai seguenti livelli:

  • 12.365 (Resistenza e massimo assoluto)
  • 8.147 (Resistenza)
  • 4.975 (Supporto)
  • 3.765 (Supporto)
  • 2.227 (Supporto/Resistenza)
  • 1.246 (Supporto e minimo assoluto)

Il dax è uscito dalla fase di congestione che durava oramai da qualche mese (per la precisione gennaio 2016). Adesso sarà interessante vedere se il prezzo continuerà la sua corsa al rialzo, oppure ritraccerà visto che c’è una resistenza in area 11.600. Se anche quest’ultima dovesse venire rotta, allora aspettiamoci l’indice tedesco in zona 12.365 punti.

Da un punto di vista degli indicatori, abbiamo un MACD al di sopra dello 0 con il suo relativo istogramma, un RSI che si sta avvicinando alla zona di ipercomprato mentre le medie mobili esponenziali si stanno orientando al rialzo.

Settimanale

Da un punto di vista grafico la situazione non cambia molto rispetto al time frame mensile, quindi non ci dilungheremo più di tanto.

Per quanto riguarda gli indicatori, abbiamo un MACD al di sopra dello 0 ma non con il suo relativo istogramma, un RSI che si è orientato nuovamente verso la zona di ipervenduto, mentre le medie mobili esponenziali sono ancora tutte orientate al ribasso.

Giornaliero

Su questo time frame, puoi notare nel dettaglio quello che ho descritto sul mensile. L’area tra gli 11.600 e gli 11.800 sarà importante per l’indice tedesco, per capire se il prezzo avrà la forza di ritestare area 12.365 punti.

Al momento non ci rimane che aspettare e vedere l’evolversi della situazione.

Da un punto di vista degli indicatori, abbiamo un MACD al di sopra dello 0 ma non con il suo relativo istogramma, un RSI che oscilla vicino la zona di ipercomprato mentre le medie mobili esponenziali sono tutte orientate al rialzo.

CONSIGLIO OPERATIVO: al momento non entrerei sul DAX.

dax

Post a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *