Analisi forex del 14/03/24: EUR/USD e GBP/USD

Nel mondo frenetico dei mercati finanziari, un’analisi approfondita delle fluttuazioni delle valute è essenziale per gli investitori. Oggi, ci concentreremo sull’euro rispetto al dollaro e sulla sterlina rispetto al dollaro americano, esaminando le tendenze macroeconomiche che plasmano i movimenti dei prezzi.

Sterlina-Dollaro Americano (GBP/USD)

La giornata di ieri è stata relativamente tranquilla sui mercati, con una tendenza che probabilmente si protrarrà fino al primo pomeriggio italiano. Tuttavia, l’attenzione è massima poiché l’arrivo imminente dei dati economici americani potrebbe innescare volatilità nel mercato del Forex.

Dal punto di vista grafico, osserviamo il comportamento del cambio sterlina dollaro americano (GBP/USD) nelle ultime ore di negoziazione. Il prezzo si è mantenuto relativamente stabile, oscillando tra 1,2810 e 1,2790. L’interesse principale oggi sarà focalizzato sulle notizie, per comprendere se il rimbalzo iniziato martedì proseguirà o se assisteremo a un’ulteriore discesa, iniziata venerdì 8 marzo, con l’obiettivo di raggiungere il livello di 1,22724.

È fondamentale prestare attenzione ai minimi critici, situati nell’area compresa tra 1,2750 e 1,2740, poiché qui potrebbe verificarsi un rimbalzo o un’inversione di tendenza.

Euro-Dollaro Americano (EUR/USD)

Osservando il cambio euro-dollaro (EUR/USD), notiamo un’escursione dei prezzi dal venerdì scorso, con un rimbalzo sul livello di 1,09268. È evidente che si prospetta un nuovo attacco ai massimi, nell’area di 1,0980, e sarà interessante vedere se il prezzo riuscirà a raggiungere quota 1,1019.

Sarà cruciale tenere d’occhio i dati macroeconomici provenienti dall’oltreoceano nel primo pomeriggio italiano, che potrebbero influenzare sia il cambio sterlina-dollaro (GBPUSD) che quello euro-dollaro (EURUSD), determinando la direzione futura di entrambe le coppie valutarie.

Conclusione

In conclusione, quest’analisi forex fornisce un quadro chiaro delle attuali dinamiche dei mercati valutari, invitando gli investitori a rimanere vigili e a prendere decisioni informate in base alle ultime notizie e ai dati macroeconomici. Restate sintonizzati per ulteriori aggiornamenti sulle prossime tendenze di mercato sui principali cambi valutari.

Post a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *